Cimitero della Recoleta

Cimitero della Recoleta ospita le tombe di varie personalità di spicco dell'Argentina, insieme a cittadini anonimi che riuscirono a raccimolare i fondi necessari per giacere eternamente in questo lussuoso cimitero.

La nascita del Cimitero della Recoleta

All'inizio del XVIII secolo, i frati dell'Ordine degli Agostiniani Recolletti si stanziarono nella zona e costruirono una chiesa e un monastero.

Nel 1822, l'ordine fu sciolto e in questo luogo fu creato il primo cimitero pubblico della città.

Una visita del cimitero

Il cimitero occupa più di 50.000 metri quadrati, lungo i quali si estendono oltre 4.800 volte.

Mausolei in marmo, grandiosi templi greci e piccole piramidi egizie convivono con cenotafi monumentali in stile art nouveau.

I grandi viali e gli stretti sentieri del cimitero portano alle tombe di personaggi di spicco, come Eva Perón (Evita), Carlos Pellegrini, Nicolás Avellaneda e Bartolomé Mitre.

Molto da raccontare

Anche se visitare un cimitero potrebbe sembrare macabro, il Cimitero della Recoleta è uno dei luoghi turistici più visitati di Buenos Aires.

Le impressionanti sculture e i sorprendenti mausolei del cimitero formano un incredibile museo all'aperto dove scoprire l'arte e la storia della città.

L'ufficio di turismo di Buenos Aires offre visite guiadate del cimitero. Per conoscerne gli orari, la cosa migliore è chiedere in uno dei centri di informazioni turistiche della città.

Orario

Da lunedì a domenica: dalle 7:00 alle 17:30.

Prezzo

Ingresso gratuito.

Trasporto

Colectivo: linee 5, 10, 17, 37, 38, 39, 41, 59, 60, 61, 62, 67, 75, 92, 93, 95, 101, 102, 106, 108, 110, 124, 130 e 152.

Luoghi vicini

Recoleta (378 m)
Museo Nazionale di Belle Arti (394 m)
Floralis Genérica (669 m)
Plaza General San Martín (1.7 km)
Retiro (1.7 km)